Voli sanitari in Sardegna: come risparmiare

voli sanitari in SardegnaVi trovate in Sardegna (o dovete andare in Sardegna) con un paziente barellato, ma non volete pagare i costi elevati dell’aeroambulanza? Vi diamo una buona notizia: è possibile sfruttare le tariffe agevolate della continuità territoriale, per trasportare il malato a bordo di un aereo di linea.

Quali compagnie aeree effettuano il servizio barella

Fino a poco tempo fa, erano due i vettori di linea in grado di offrire il “servizio barella”, e quindi trasportare pazienti allettati, da/per gli aeroporti sardi di Olbia, Alghero e Cagliari: Alitalia e Meridiana. Recentemente però, con la fusione di Meridiana con la nuova Air Italy, la politica aziendale della neonata compagnia aerea si è mossa verso la completa eliminazione di questo servizio. Del resto non è mai stato un obbligo delle compagnie aeree di linea, lo dimostra il fatto che nessuna low cost offre tale servizio, così come la maggior parte delle compagnie aeree statunitensi (solo per fare alcuni esempi). Fortunatamente però, la nostra compagnia di bandiera continua ad offrire il servizio barella, e lo fa tra l’altro a tariffe estremamente concorrenziali.

Documentazione necessaria per la prenotazione del servizio barella

Cominciamo col dire che l’organizzazione di una scorta sanitaria su volo di linea richiede un po’ più tempo rispetto alla classica aeroambulanza. Dal punto di vista burocratico tuttavia, è necessario fornire solamente i documenti d’identità del paziente e degli eventuali parenti che viaggeranno con lui in aereo. Inoltre, come ampiamente descritto nell’articolo “Pazienti a bordo di voli di linea” sarà necessario il MEDIF, modulo con il quale il medico che ha in cura il malato può descrivere e comunicare le sue attuali condizioni cliniche.

Come organizzare il viaggio

Partiamo dal presupposto che è sempre sconsigliato muoversi autonomamente in questo ambito, tra l’altro in un momento in cui ci si vorrebbe occupare del proprio caro, e non di organizzare un complicato trasferimento in aereo.

L’organizzazione quindi, se affidata a personale competente, risulta semplice e rapida. Il nostro staff ad esempio, organizza settimanalmente scorte sanitarie su voli di linea da/per la Sardegna. Abbiamo un canale preferenziale con le istituzioni e gli enti preposti, e quindi riusciamo ad ottenere la disponibilità del vettore di linea in pochissimo tempo, anche in periodi in cui la saturazione dei voli aumenta e di conseguenza scarseggiano i posti.

Basterà quindi chiamare il +39 02 5656 6431 e inviare via email la foto dei documenti d’identità. Al resto penseremo noi.

Quanto costa il trasferimento del paziente

Come già detto a inizio articolo, i residenti e i turisti che si muovono da/per la Sardegna godono di una tariffazione particolarmente vantaggiosa. In particolare, tutti i collegamenti tra gli aeroporti sardi e gli scali di Fiumicino (Roma) e Linate (Milano) vengono operati da Alitalia a costi che mediamente si aggirano intorno agli 80€ a biglietto.

Il “servizio barella” ha sempre un costo direttamente proporzionale al costo del singolo biglietto; questo viene infatti calcolato moltiplicando la tariffa applicata, per il numero di posti occupati dal paziente, e quindi dalla barella stessa. A questo, bisognerà aggiungere il costo della scorta sanitaria, che può essere medica o infermieristica a seconda delle condizioni e delle necessità assistenziali del malato. In ultimo, essendo il paziente barellato, bisognerà conteggiare anche il costo delle due ambulanze, che saranno necessarie per i collegamenti a terra da/per gli aeroporti, e può variare in base al chilometraggio che dovranno compiere.

L’insieme di tutti i costi e le spese contribuiscono a formulare preventivi che mediamente si aggirano tra i 2’000 e i 2’500 € tutto compreso. Non male, considerando che lo stesso volo in aeroambulanza potrebbe arrivare a costare anche 10’000 €.